Attivitą Comunicati Stampa Tv Editoriali Rosa risponde Rosa ringrazia
Inquisizioni Novità Miss Moana Le Ceneri     Link
Home - Associazione Moana Pozzi - Attività - Miss Moana



Archivio del Premio Moana Pozzi:

2013 - Silvia Arri
2012 - Moana Conti
2011 - Anonima italiana
2010 - non assegnato (dedica Elisa Sansovino)
2009 - Violante Placido
2008 - Maliziosa Chanel
2007 - non assegnato (dedica Loredana Bertè)
2006 - Sabina Gnisci
2005 - Letizia Letza




Premio Moana Pozzi

   Statuto

   Il Premio Moana Pozzi o PMP nasce dalla nostra convinzione che Moana - la quale diventò Icona della Pornografia in quanto era una cubatura della Diva del Cinema, che era a sua volta il quadrato di una Divina del Teatro, della Pittura e della Poesia classiche (da Elena di Troia a Eva) - non sia che un anello di una catena esponenziale dell'Eterno Femminino che può continuare anche
oggi senza bisogno della clonazione (forma nostalgica di una scienza solo mnemonica), alla faccia di quella scuola di cattedratici materialisti e neoborghesi che vorrebbero quel Femminino popolare e contadino definitivamente sterminato dalla Fine della Storia (1944) e dall'avvento dell'Impero della frigida rockstar Madonna, androgina e disincarnata immagine televisiva che regna sull'appestata Vallettopoli mondiale.

   Il PMP va in controtendenza nella difficile ricerca delle Nuove Incarnazioni del Femminile Seduttivo, ultima immuno.barricata di anticorpi opposti alle immagini.schiave del mercato drogato del Crack.Trash ("icone" della fiction alla romana, presentatrici
Alien.Regine, naufraghe trans.politiche e áncor.woman sexy nella TV generalista; sexydive della commedia-spaghetti e del Sex and the city nella Bollywood globale; Lady A, B, C e D…. del political gossip nel rotocalco; ano.ressiche per omo.stilisti che odiano le donne non omo.logate nel sistema-moda; calendariate senza Calende più che senza mutande nell'editoria; Piccole Fiammiferaie della cover rock nel popbiz; casalinghe olimpioniche che confondono doping, fiamma olimpica e fiamma tricolore nello sport-spettacolo; educande anemiche e analfabete dei Concorsi di Bellezza nella parrocchia dorata della Pubblicità; etc. etc.) e le elegge Miss Moana con una particolare cerimonia, qui documentata, tesa a coinvolgere ed esaltare prevalentemente la loro fisicità, il Corpo Glorioso della Candidata: la vestizione sacrificale del famoso abito lungo di lustrini rossi che Moana volle realizzare per sé copiandolo da quello di Marilyn Monroe, che gli valse l'identificazione in vita con la sua prima grande replica previrtuale: l'indimenticabile tigre di cartone Jessica Rabbit.

   Sollevati dunque dalla stessa Moana dal correre il rischio del feticcio e dell'idolatria televisiva del Sosia caricaturale, immortaliamo poi le Fortunate Vincitrici con indosso il famoso e importabile vestito di Moana, in un fotoromanzo e una videostory personalizzata, che è il Premio immateriale che documenta il vero Premio materiale e carnale di aver avuto l'onore di mettersi letteralmente "nei panni di Moana", come nella corrazza raggiante di una Giovanna d'Arco o di una Pentesilea, mettendo però così anche "il dito nella piaga", strappandosi le vesti e indossando il sudario nella pubblica piazza di Internet, alzando un grido di gioia e di dolore, bevendo l'amaro calice del sacrificio insito nella Seduzione, salendo sulla croce (e delizia) della vera Seduzione anche se per il solo giorno della Premiazione di Miss Moana.

   Infondo il PMP è soprattutto premio, nell'epoca dell'immagine virtuale e dell'omologazione, per quelle scomode dissidenti che hanno ancora il coraggio nella propria vita ed arte, come fu per Moana, di girare le spalle alle schiavitù offerte nel sempre più vasto catalogo dei ruoli e dei cliché "sociali" del "Femminile" e cimentarsi decisamente, e forse perdersi o perdere, in questa pericolosa arena della Seduzione del totalmente altro da sé, sulla scacchiera dell'eterna battaglia tra Amore e Morte, tra Amore e Marte, che si chiama più semplicemente Realtà.

   Perfettamente in linea con i valori, ancora oggi opportunisticamente ignorati o sottovalutati tanto nei massmedia che nella cultura italiana in genere, messi a punto dai soci fondatori dell'AMP insieme a Moana - a partire dall'esperienza comune nel Partito dell'Amore dal 1991 al 1994, ultimi tre anni della sua breve vita - e oggi portati avanti da Mauro Biuzzi, Presidente dell'AMP, il PMP continua a togliere ai ricchi per dare ai poveri, che poi sono i veri giovani del mondo!

   Arrivederci alla prossima Miss Moana!


Novità: accettiamo auto-candidature e segnalazioni di autentiche Valchirie e Colombine (senza limiti di età e di forma fisica, ma con i soli limiti tassativi del sesso F e della residenza italiana) aspiranti al titolo di Miss Moana delle prossime edizioni !
Le candidature, anche anonime, devono pervenire alla nostra mail entro il 30 giugno di ciascun anno di edizione del PMP. Grazie!





 
      

  

   
2013   
   
-

Candidate al Premio Moana Pozzi 2013 (vedi la pagina della vincitrice, Silvia Arri):

 

 

Oaie Mariana a.k.a. India  

 

   Profilo originale quello di India, sul quale vogliamo mantenere quel tanto di mistero che si addice al personaggio. Diciamo solo che è di origine rumena e greca, ma si è soprannominata India perché studia e pratica danza indiana e contemporanea. Vincitrice di un'edizione del Misex, performer dal vivo e in tv, mora di sapore moresco, mediterraneo e dionisiaco. Cliccando sulla sua foto si accede ad una fotogalleria.
   


Silvia Arri a.k.a. Silvia Singer  

 

   Originaria dell'Astigiano, Silvia è una cantante melodica che condivide con Moana la passione per il canto. Silvia ha infatti interpretato con carattere alcuni brani di Moana e, in particolare, il suo hit L'ultima notte. Silvia inoltre cura un blog dedicato a Moana (Moana Passion), ha fondato in Fb un gruppo di fun di Moana e, per queste sue attività, è stata nominata Socia onoraria dell'AMP nel 2012. Cliccando sulla sua foto si accede ad una fotogalleria.
   

Jani Gantjana a.k.a. Moana Conti  

 

   Lei è la nostra reginetta in carica, la candidata da battere: Miss Moana 2012. Bionda di origini slovene, è un eccellente e raffinata performer in spettacoli hard di sua invenzione, nei quali si ispira apertamente a Moana, tanto da portarne il riferimento anche nel nome d'arte. Nelle pose fotografiche il suo ritratto ricorda molto il taglio di quello della Monroe. Cliccando sulla sua foto si accede ad una fotogalleria.
   




 
   


 
   
  Lo specchio ovale nella testata è una foto dello specchio dorato con impugnatura appartenuto a Moana Pozzi.
L'immagine riflessa nello specchio è una rielaborazione del disegno La Regina Grimilde nello specchio di Jason Levesque.
La foto di Jane Russel e Marilyn Monroe è tratta dal film Gli uomini preferiscono le bionde di Howard Hawks, 1953.
 
    © 2004-2014 Associazione Moana Pozzi - amp@moanamoana.it